Lotteria degli scontrini … ed è caos!

di | 9 Novembre 2019

Il 1° gennaio 2020 entra in vigore anche la lotteria degli scontrini.

E soltanto con il provvedimento del 31 ottobre scorso, l’Agenzia delle Entrate ha diffuso le istruzioni a cui gli esercenti e consumatori dovranno adeguarsi.

Cosa indica questo provvedimento pubblicato in lampante ritardo?

Per farla breve, i consumatori dovranno generare il proprio codice lotteria da comunicare al venditore al momento dell’emissione dello scontrino elettronico.

Il provvedimento, però, non dà informazioni su DOVE e COME questo codice venga creato. Parla solo di un “portale della lotteria” che sarà disposto sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Non si sa neanche come avverrà la comunicazione del proprio codice: a voce, dettandolo alla cassa? A tutti i consumatori verrà data una tessera con un codice a barre? Sarà creato un QRCode? Boh!

A questo punto, immagino già le domande che ti sorgono spontanee:

  • Come si farà in meno di 2 mesi ad organizzare e testare un sistema che funzioni correttamente?
  • Come si farà in meno di 2 mesi a far funzionare tutto il meccanismo di memorizzazione e trasmissione dei dati?
  • Come si farà in meno di 2 mesi a gestire la questione della privacy per le informazioni inviate?
  • Come si farà in meno di 2 mesi ad istruire tutti gli esercenti a questa nuova regola?

E a tutto questo, io ti aggiungo:

“E stai tenendo in conto che il tuo registratore telematico – anche se nuovo di zecca – deve essere adeguato?!”

Ebbene sì, dovrà essere modificato affinché sia in grado di acquisire il codice lotteria (in qualunque formato esso sarà), anche tramite lettore ottico.

I produttori, così, in poche settimane dovranno disporre le modifiche per ogni modello di registratore per poi fai intervenire noi tecnici su ogni macchina installata.

E a conti fatti, ti ritroverai con la cassa in aggiornamento nel periodo più di fuoco per te: le feste natalizie.

Ma cosa sta veramente mandando nel caos i commercianti?

Che questo tipo di adeguamento sia obbligatorio e che sia a carico dell’esercente.

Infatti, non è previsto alcun tipo di rimborso o bonus.

Certe, invece, sono già le sanzioni amministrative in cui incorri: da 100,00 a 500,00 euro se ti rifiuterai di emettere lo scontrino con il codice lotteria o non comunicherai al fisco gli scontrini abbinati alla lotteria.

Cosa può proteggerti dall’instabilità della normativa sui registratori telematici?

Il nostro servizio CassaPrime è la soluzione!

CassaPrime è il PRIMO ed UNICO

servizio di assistenza tecnica che protegge

il tuo registratore telematico a 360°.

Il servizio CassaPrime:

  • ti garantisce dall’installazione, alla gestione della connessione, dal censimento all’interfacciamento, alla formazione, alla consulenza sugli adempimenti nuova legge, agli eventuali aggiornamenti, a tutte le verifiche periodiche ordinarie e straordinarie, ai giornali di fondo, ricambi e manutenzione,
  • copre il tuo punto cassa da qualunque guasto ed inconveniente, anche per quelli non riconosciuti da garanzie ed assistenze convenzionali (come sbalzi di tensione, cadute a terra, versamento di liquidi e cause accidentali varie),
  • ti risparmia da spese impreviste ed incontrollate che sosterresti con una normale garanzia o con un contratto di assistenza standard,
  • sei garantito al 100%: “Soddisfatto o Rimborsato”.

CassaPrime è il vero valore aggiunto

per la tua attività.

Quindi, non ti rimane che contattarmi per scoprire l’offerta che posso riservati.

Inviami una mail di richiesta a

info@manliodegiorgisas.it

O scrivimi un WhatsApp allo

0836 427976

Non perdere tempo e contattami ora!

A presto

Riccardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.